Ruota dell’Anno con le sue feste;

e si molte volte cito queste feste, ma è bello anche per chi non le conosce fare un breve articolo che le riassuma, così ho pensato di riprendere colori e cartoncino e ridisegnarlo con le mie mani, per renderlo così piu’ semplice e spero comprensivo, buona lettura , e aspetto sotto i commenti …

Calendario Celtico e Ruota dell ‘ anno
Immagine disegnata da Cosetta

Il calendario Celtico è scandito da otto Sabbatts: quattro maggiori (Samhain-Imbolc-Lammas-Beltane) legati ai cicli agricoli, e quattro minori (Yule-Mabon-Ostara-Litha)legati ai cicli stagionali, tutti e otto legati ai movimenti del sole, questi sono i giorni legati al potere, la venerazione e le festività. Sono i “Sabba”.


I Sabba (Sabbat) sono legati alle fasi solari, le cerimonie si svolgono di notte, e traggono ispirazione dalle feste stagionali tipiche che raccontano la vita del Dio e della Dea, attraverso miti che possono differire da una tradizione all’altra.
Il Calendario delle Festività Pagane, cambia nome ogni 28 giorni e sono: Bet, Luis, Nion, Fearn, Saile, Hat, Duir, Tinne, Coll, Miun, Gort, Peith, Ruis.
Le feste pagane spesso fanno riferimento a Dei di culti antichi, e presenti anche in altre religioni.
Le festività indicate sono calcolate in base alla posizione del sole nell’emisfero nord, rispecchiando lo scorrere delle stagioni dell’emisfero settentrionale.
Nella Ruota dell’anno detta Sabbat (solare) ed Esbath (lunare), la prima festività è Samhain, e l’ultima è Mabon, secondo l’ordine che segue:

Disegno e foto di Cosetta
  • Samhain – 31 Ottobre – Capodanno pagano – giorno in cui il Dio muore, simboleggia la fine della fertilità dei campi, arriva l’inverno e molte delle attività agricole cessano.
  • Yule – 21/22 Dicembre è calcolato in relazione alla posizione del sole, si attende che il sole abbia raggiunto il punto più lontano, è la rinascita del Dio per intercessione della Dea. Si svolge nel Solstizio d’inverno, il giorno più buio di tutto l’anno, si considera che da questa data in poi la condizione dei terreni coltivabili non possa che migliorare e tutte le attività riprendono il loro ritmo.
    Si pensa che Mitra (Dio Persiano conosciuto anche nell’Impero Romano), fosse nato in questo giorno, e che i cristiani abbiano tentato di sovrascrivervi il Natale non riuscendo a cancellare la festività.
  • Imbolc detto anche Imbolg, Imbolic, Oimelc, Brigid o Bride – 1 e 2 febbraio- Candelora, questa festa cade il giorno in cui il sole raggiunge la quindicesima casa dell’Acquario, è una festa della Dea, che si riprende dal parto del Dio, festa di purificazione, in cui si celebra il ritorno alla fertilità della Dea.
  • Ostara detta anche Eostre, Eostar, – 21/22 marzo -i giorni della Dea – Equinozio di primavera, calcolato quando il sole attraversa l’equatore procedendo verso nord, il Dio si avvia al suo massimo splendore e la Dea porta nuova vita. Che simboleggia l’allungarsi delle giornate e l’arrivo di nuove gemme sulle piante.
  • Beltane o Beltaine – 1° Maggio – Calendimaggio, cade quando il sole si trova nella quindicesima casa del Toro, il potere della natura è al suo apogeo, il Dio e la Dea si uniscono e portano la vita nel mondo diventando una unica forza divina, sono inscindibili, anche se nel corso dell’anno assumo vari aspetti, il potere dell’uno è preponderante rispetto all’altro. In questo modo il Dio può essere bambino, il re e vecchio fino a morire, e la Dea è allo stesso modo vergine fertile, madre, amante, in un cerchio ben descritto nella Ruota dell’Anno.
  • Litha o mezza estate, – 21/22 Giugno – Solstizio d’estate,quando il giorno raggiunge la massima durata nel corso dell’anno.
  • Lughnasadh detto Lunasa o Lughnasad oppure Lammas – 1°Agosto e vigilia, Festa del raccolto, cade quando il sole si trova nella quindicesima casa del Leone, è l’inizio del raccolto e l’inizio del declino del Dio,
  • Mabon o Modron – 23 Settembre – Equinozio d’autunno, chiamato anche Casa del raccolto, è il periodo dell’ultimo raccolto ed il Dio si prepara alla morte, che avviene in Samahain, indica quando il sole attraversa l’equatore muovendo verso sud.

Così il ciclo si compie e inizia nuovamente “La Ruota dell’Anno”.

https://www.ilpiedeverde.it/luoghi/calendario-celtico-di-bernate Bernate Ticino – Milano
Simboli dell’ oroscopo celtico

Oroscopo degli Alberi : 


I popoli celtici, amanti della Natura consideravano l’albero un elemento molto importante, per loro rappresentava “il Ciclo della Vita” ma anche le tre parti del tutto (le radici che si immergono nella terra sottosuolo, il tronco che si leva in alto sulla terra e la chioma che si innalza nel cielo) unite in un unico essere. Gli alberi che gli arbusti divennero i protettori dei nuovi nati e gli alberi vennero adottati per indicare un determinato periodo dell’anno conferendogli le virtù che in maggior misura li rappresentavano.

https://tarynwhittam.wordpress.com/category/horoscopes/
immagine presa dal sito citato che ringrazio

e con il prossimo articolo vi parleremo proprio dell’Oroscopo degli Alberi… rimanete aggiornati

notizie tratte da wikipedia e dal web.

L’abbraccio all’ albero

Saluti Cosetta

Related posts

Condividi con chi vuoi